Minority Safepack Südtirol Alto Adige Logo

Più forti insieme!
Fai il tifo per la tutela delle minoranze in Europa

Firma anche tu

Più forza alle minoranze europee

Nell’Unione Europea vivono 50 milioni di persone appartenenti ad una minoranza nazionale o linguistica, tra le quali ci sono anche le minoranze linguistiche dell’Alto Adige. La situazione della nostra terra è però particolare, poiché grazie alla nostra autonomia tutte le persone che abitano questa terra, percepiscono concretamente i vantaggi dell’autogoverno nelle numerose aree di competenza garantite dallo statuto di autonomia. Molte altre minoranze europee invece non possiedono diritti paragonabili, oppure li hanno in misura molto ridotta. Ecco perché vogliamo dare un segnale forte affinché la tutela delle minoranze nell’Europa comunitaria abbia delle solidi base normative.

L’Alto Adige è dalla parte delle minoranze

Nei Paesi UE la tutela delle minoranze è soggetta alle leggi dei singoli Stati. Noi crediamo che anche l’Unione Europea debba occuparsi della tutela delle minoranze promulgando apposite normative, ed è per questo che sosteniamo con convinzione la raccolta firme Minority Safepack promossa dalla FUEN (Federal Union of European Nationalities).

In gioco ci sono…
… la tutela delle minoranze in Europa.
… la diversità linguistica e culturale.
… la creazione di un’Europa delle regioni.

Il Consiglio provinciale di Bolzano, nella seduta del settembre 2017, ha deciso pressoché all’unanimità (una sola astensione) di sostenere fattivamente questa iniziativa incaricando la Giunta provinciale di informare in maniera capillare la popolazione altoatesina.

Partecipa e firma!

Attraverso questa iniziativa civica europea si invita la Commissione europea a formulare una proposta di legge per quegli ambiti della tutela delle minoranze di cui la Unione Europea ha competenza.

Per avere efficacia l’iniziativa civica dovrà essere sostenuta entro il 3 aprile 2018 da un milione di cittadini comunitari e da almeno 7 dei 28 Stati UE nel rispetto della soglia minima prevista per ciascun Paese. Per l’Italia questa soglia è pari a 54.750 firme.

Chi può firmare?

Tutti i cittadini UE che abbiano compiuto 18 anni.

Dove si può firmare?

a) Online sul sito www.insieme.bz
b) Nei Comuni e nei centri civici dell’Alto Adige, dove sono disponibili gli appositi moduli e le urne per il deposito delle firme (a partire dal 5 marzo).

Come si firma?

Oltre a data e firma è necessario indicare nome e cognome, residenza, data e luogo di nascita, cittadinanza e il numero di un documento identificativo (carta d’identità o passaporto).

Scarica il modulo
Fai firmare il modulo ai tuoi amici e conoscenti
e consegnalo nel tuo Comune.